Stampa 

"Il vero viaggio di scoperta non consiste nel cercare nuove terre, ma nell’avere nuovi occhi".

Marcel Proust

 

Un palco sulle nostre colline tra Langa e Monferrato, una porta aperta sul paesaggio vitivinicolo Patrimonio dell'Umanità. Proviamo a guardare oltre e attraverso tutto questo. Proviamo a vedere con occhi diversi.

Vi invitiamo a percorrere questa estate un nuovo viaggio alla scoperta di questo territorio: artistico, paesaggistico e storico. Un nuovo modo per trovare mete culturali e turistiche interessanti a due passi da casa, passeggiare al pomeriggio tra le colline e passare una serata diversa sotto le stelle respirando nei paesi uno spirito di curiosità e di meraviglia. Anche il festival di quest'anno, giunto alla quattordicesima edizione, è ambientato in contesti suggestivi, da scoprire. Angoli di mondo.

A Costigliole d'Asti ci sarà una serata musicale sotto le stelle tra le mura del Castello dei conti Verasis-Asinari; nella frazione Annunziata passeggeremo sul Sentiero dal Rio Bragna alla Valle del Tanaro per antiche strade medievali, ammireremo il paesaggio mozzafiato dal piazzale del Santuario della Madonna di Loreto a fianco dell'aereo militare e quello dalla Chiesa della frazione S.Michele, una terrazza sulle colline.

A Coazzolo passeggeremo sul sentiero naturalistico fino alla Madonna del Carmine e scopriremo, in un percorso itinerante,  il giardino e gli angoli più nascosti del Castello.

A Castagnole delle Lanze ci sarà una serata nella Chiesa della Confraternita dei Battuti Bianchi, con il suo palco architettonico naturale e aspetteremo il tramonto tra i cortili e le vie del centro storico. 

A Montegrosso d'Asti saremo ai piedi dell'antico Castello che corona la sommità del colle.

Un teatro fuori dai palchi tradizionali, per un pubblico eterogeneo e avido di novità. Uno spettacolo in prima nazionale con grande musica d'autore, uno itinerante nel parco di un castello sui miti legati alla trilogia della rinascita (l'olivo, il vino, le pietre), uno di commedia dell'arte ed un varietà sulla “paesanità” e sui personaggi del mercato tra dialetto ed i testi più alti della letteratura italiana per le serate principali.

Completano il cartellone appuntamenti con attori e musicisti astigiani che offriranno inediti omaggi al territorio, tra musica, passeggiate tra il visibile e l'invisibile, il racconto dei profumi, dei frutti e dei suoni della terra e...ridendo e cantando...di parassiti ed insetti.

Ci sarà anche uno spettacolo pomeridiano a Montegrosso d'Asti per i bambini e ragazzi di questo territorio, germogli del futuro.

Speriamo di contagiarvi ancora una volta con lo stupore e la  voglia di attraversare e vivere anche questa estate queste Terre.

Giovanni Borriero / Presidente Comunità delle Colline tra Langa e Monferrato

Massimo Barbero / Teatro degli Acerbi

Mario Nosengo / Arte & Tecnica

LOCANDINA PAESAGGI E OLTRE

PROGRAMMA SINTETICO